Lettori fissi

venerdì 19 luglio 2013

CARAPELLI : DA PIù DI CENTO ANNI DI ESPERIENZA GUSTO E TRADIZIONE

Bentrovate/ti oggi sono davvero felice di ospitare nel mio blog un marchio mlto noto che da sempre ci accompagna sulle nostre tavole : CARAPELLI. La storia di Carapelli inizia  nel 1893 a Montevarchi in Valdarno con Costantino Carapelli: la famiglia commercia grano e olio sfuso.Nel 1889, in occasione della visita a Napoli di re Umberto I e della consorte, viene dedicata alla regina la celebre pizza Margherita.1939 In pochi anni, i Carapelli diventano industriali. Alla vigilia della guerra realizzano alle porte di Firenze, a Ponte Ema, il più moderno molino da grano dell'epoca. Accanto costruiscono il primo frantoio per le olive. Il periodo bellico inaugura una stagione di autarchia gastronomica. Per la storia del gusto italiano è un momento di necessaria creatività: si inventa, con poco, di tutto.Alla fine degli anni 40 Guerra e bombardamenti distruggono tutto, tranne l'impegno e la voglia di fare dei Carapelli. La ricostruzione riparte da Novoli, allora aperta campagna fiorentina, dove negli anni sorge lo stabilimento. Con la fine della guerra, cambiano abitudini e stile alimentare delle famiglie italiane.Nel 1950 L'olio Carapellifa il suo ingresso nelle famiglie italiane. Sulle tavole di tutta Italia arriva la classica bottiglia tonda di facile presa, pratica e antiscivolo, ancora oggi distintiva del marchio e brevettata dai Carapelli. Ha inizio una vera rivoluzione in cucina e in tavola.Negli anni del miracolo italiano, grazie anche alla rivista La Cucina Italiana, si diffonde una cultura gastronomica nazionale: da nord a sud circolano le ricette che ancora oggi costituiscono il patrimonio base della cucina italiana.\1967  
Carapelli Frantolio, il primo olio extravergine in bottiglia distribuito a livello nazionale, segna la prima importante innovazione di mercato.Felice Gimondi vince il 50esimo Giro d'Italia, in cucina si registra l'arrivo di un nuovo alleato: il primo modello di forno microonde è ufficialmente commercializzato. 
Anni '70 Carapelli si distingue, prima azienda italiana, per la promozione pubblicitaria dell'olio extravergine di oliva confezionato.Il movimento sessantottino è alle porte: in Italia la pacifica rivoluzione floreale porterà novità anche in cucina: ai fornelli di casa si alternano donne e uomini. 1982 Con Carapelli Ligustro, primo extravergine tipico toscano distribuito sul mercato italiano, l'azienda raggiunge un altro traguardo nell'innovazione, in questo caso di origine. In Italia nascono testate specializzatededicate alla cucina: di cibo, ricette e prodotti si parla ovunque, con alta specializzazione. 1985 Carapelli Le Macine, primo extravergine non filtrato in bottiglia, inaugura una stagione di innovazioni di processo. Editor gastronomici, stylist, pubblicatri e food designer trasformano la tradizione gastronomica italiana in arte culinaria. Nasce a Bra, nel 1986, il movimento Slow Food.1995 Carapelli si sposta nelle colline del Chianti fiorentino, a Tavarnelle Val di Pesa.In Italia si registra la diffusione delle cucine vegetariana e vegana, nelle quali l'olio extravergine di oliva riveste un ruolo importante. 1998 Nasce Carapelli Oro Verde, extravergine 100% italiano; continua l'innovazione di origine. La dieta mediterranea, di cui l'olio extravergine di oliva è uno dei cardini, è riconosciuta come una delle più salutari.2000 Prosegue l'innovazione di processo con la nascita di Carapelli Il Nobile, primo extravergine dalla sola polpa di olive,
 Il nuovo millenniosi apre con dibattiti sugli ogm, Slow Food diventa un marchio nel mondo per la valorizzazione delle tipicità. 2001 L'Istituto Nutrizionale Carapelli è il primo istituto nutrizionale nel settore dell'olio extravergine: prosegue il cammino intrapreso nell'innovazione di qualità.
La gamma Carapelli Extravergine  è la prima ufficialmente certificata e garantita,  La fine dell''anno e l'inizio del nuovo, inaugurano l'abbandono della moneta italiana, la lira, a favore del conio europeo, l'euro2004 Carapelli lancia Olys, primo olio di cereali e frutti, e la prima gamma di olio di semi in un packaging nuovo, lo sleever, brillante e colorato. Viene fondata a Pollenzo, frazione di Bra, l'Università di Scienze Gastronomiche.Carapelli con più di cento anni di esperienza nell'arte olearia è oggi emblema dell'olio d'oliva extravergine di qualità in Italia e all'estero (il giro di affari in esportazione è pari al 30%).Il successo mondiale di Carapelli è legato all'attenzione e alla cura che l'azienda ripone nell'intero processo di produzione: dalla scelta dei migliori oli, alle analisi, alle fasi di formazione e filtrazione di blend, fino all'imbottigliamento.
Recenti indagini di mercato hanno evidenziato come Carapelli sia la marca più conosciuta dagli italiani per l'olio d'oliva.*
In Italia, Carapelli è il marchio n.1 nel mercato dell'olio extravergine di oliva.**
*  (Fonte: Tns Italia 2011)
** (Fonte: AcNielsen Market*Track Vendite Volume A.T. 26 Febbraio 2012)Ogni anno quasi 3.000 campioni informativi di olio sono analizzati in Carapelli,  allo scopo di selezionare la migliore materia prima presente sul mercato.
Infatti, gli assaggiatori professionisti Carapelli hanno il delicato compito di analizzare e selezionare vari campioni nel laboratorio di Ricerca e Analisi Carapelli al fine di ottenere solo prodotti di qualità.
Le analisi sono condotte con l'ausilio di sofisticate apparecchiature, come gas cromatografi, gas massa, HPLC e spettrofotometri, per garantire i parametri di legge e quelli, più restrittivi, dei capitolati interni Carapelli.
Carapelli infatti non si limita alle analisi chimico-fisico-sensoriali previste dalle vigenti leggi in materia (acidità, spettrofotometria nell'UV, numero di perossidi, composizione in acidi grassi, delta ECN42, acidi grassi saturi in posizione 2, steroli, cere, stigmastadieni, panel test), ma effettua ulteriori analisi per mettere in evidenza possibili adulterazioni di prodotto e delle caratteristiche nutrizionali degli oli.
Oltre a queste analisi, gli assaggiatori professionisti garantiscono i migliori standard gustativi e olfattivi attraverso sistematici test organolettici, ovvero l'assaggio tradizionale, che permette di individuare pregi e difetti dell'olio.
Il panel test interno di Carapelli è composto da un gruppo di esperti che effettuano un esame olfattivo, gustativo, tattile e chinestetico, valutando l'intensità di attributi e difetti di un olio.
Il risultato complessivo permette di attribuire la denominazione dell'olio analizzato e di descriverne il profilo organolettico.
Carapelli effettua controlli secondo il nuovo metodo UE/C.O.I, che valuta pregi e difetti degli oli vergini di oliva: un olio è giudicato extravergine se la mediana del fruttato è diversa da 0 e se la mediana dei difetti è uguale a 0. Tale metodo è già in applicazione dal 1 settembre 2002*.
Solo dopo aver superato questa selezione accurata, gli oli sono acquistati e diventano olio Carapelli. qualità è al centro dell'attenzione di Carapelli. Da sempre ci dedichiamo con passione alla cura dei nostri prodotti e dei processi aziendali. Il pregio esclusivo degli oli Carapelli è frutto della nostra continua dedizione, perseguita in ogni fase della filiera produttiva e in ogni attività aziendale;
Qualità che per noi significa:
  • pianificazione
  • controllo di tutta la filiera produttiva, dall'approvvigionamento alla spedizione
  • gestione delle non conformità
  • assistenza costante al cliente
  • analisi dei requisiti contrattuali
  • formazione e aggiornamento del personale
  • riesame periodico del sistema di qualità
Nel 1997 Carapelli si è distinta, tra le prime aziende nel settore, per la scelta di intraprendere la via della certificazione.
Le nostre certificazioni:
Carapelli ha ottenuto la certificazione del sistema qualità aziendale UNI/EN ISO 9001:2008 adeguando il proprio sistema qualità alla nuova normativa. Qualita Carapelli
Accanto alla certificazione di processo, Carapelli è impegnata, prima azienda del settore, nella certificazione di prodotto, a garanzia sia dei consumatori finali sia dei rivenditori. Questo rappresenta un importante traguardo per Carapelli, che conferma ancora una volta il suo impegno a perseguire la via della qualità.
Con la certificazione "Qualità Oro" (Dtp 045 Cert. n. 908) CSQA garantisce che gli oli extra vergine Carapelli hanno elevate caratteristiche qualitative e di genuinità con un contenuto definito di componenti nutrizionali.
In particolare, il bollino CSQA riportato nelle retro etichette di Carapelli è garanzia di qualità , materie prime selezionate e contenuto definito di fenoli e tocoferoli, antiossidanti naturali utili nella difesa dallo stress ossidativo. Ora vi mostro con grande orgoglio ciò che l'aziienda ha voluto fornirmi per presentare a voi  
6 BOTTIGLIE DI OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA IL FRANTOLIO 
 L' olio Il Frantolio è un extra vergine dalla grande personalità, dal gusto equilibrato che lo rende ideale per tutti gli usi quotidiani in cucina. Il Frantolio è un olio extra vergine di oliva ottenuto a freddo e le sue caratteristiche chimico-fisiche sono ufficialmente certificate dal CSQA a garanzia della qualità, delle materie prime e delle proprietà nutrizionali dell' olio.È adatto a tutti gli usi quotidiani in cucina. Ben si accompagna con la verdura cruda e cotta, i legumi, la carne alla brace.Ha un delicato colore Giallo dorato con riflessi verdi. Presto vi presenterò gustosissime ricette preparate con questo prezioso e salutare olio grazie e a presto.
 

11 commenti:

  1. è una vita che uso quest'olio mio marito si accorge se per caso cucino con altro olio

    RispondiElimina
  2. non conoscevo questo prodotto...se ti va passa da me c'è un nuovo articolo

    RispondiElimina
  3. L'olio Carapelli rappresenta in modo perfetto la bontà della cucina italiana!

    RispondiElimina
  4. Carapelli è un brand storico. Ricordo che lo usava anche la mia nonna per preparare le sue ricette sane e semplici.

    RispondiElimina
  5. Conosco bene questo olio fin da bimba, sia mia mamma che mia nonna lo usavano.

    RispondiElimina
  6. Uso sempre quest'olio nelle mie ricette, lo trovo ottimo :)

    RispondiElimina
  7. conosco bene quest'olio che da anni ha accompagnato le nostre tavole

    RispondiElimina
  8. Penso che questo sia un ottimo olio e usandolo renda più buone le pietanze. Complimenti per la recensione.

    RispondiElimina
  9. è un'ottimo olio ,leggero e gradevole e non copre il gusto dei piatti.

    RispondiElimina
  10. Questo olio è di ottima qualità!

    RispondiElimina